ghiaccio-nove, il blog contrario a ogni forma di violenza. anche sugli animali. anche su capezzone.


domenica 30 gennaio 2011

body art

brrrrrrr... poche ore fa repubblica.it se ne è uscita con il seguente titolo:
Il premier si cuce la bocca sulle toghe

martedì 25 gennaio 2011

sabato 22 gennaio 2011

lunedì 17 gennaio 2011

oggi parliamo (nuovamente) di poste italiane

ve lo dico subito: questo, oltre che lunghetto, è un post noioso. potete saltarlo tranquillamente se non vi va, non succede niente.

il sette gennaio stavo consultando, sul sito dedicato, le istruzioni per pagare il canone televisivo. e ho notato che, per ogni modalità di pagamento, viene indicato l'ammontare della commissione dovuta per l'operazione. con un'eccezione: poste italiane. qui, per l'esattezza, vengono riportati due link: uno che conduce ad una tabella riguardante soltanto coloro che sono clienti bancoposta, e uno per tutti gli altri (categoria a cui mi onoro di appartenere). ma mentre nel primo caso tutte le informazioni, inclusi i costi accessori, vengono fornite in maniera chiara ed esauriente, nella seconda ipotesi il link porta semplicemente alla home del sito delle poste.

siccome, per svariati motivi, sono diventato molto diffidente nei confronti di questa sedicente "azienda al servizio dei cittadini", ho pensato di andare a spulciare il suo sito per vedere come stanno le cose. così l'ho esplorato per un tempo abbastanza lungo, però purtroppo l'informazione che cercavo non sono riuscito a trovarla. non posso dire che non ci sia, ma di sicuro, se c'è, l'hanno nascosta molto bene.

comunque poco male, perché in una sezione del sito c'è la possibilità di richiedere informazioni online mediante la compilazione e l'invio di un form. pertanto, lo stesso sette gennaio, ho inoltrato la seguente richiesta:

Vorrei cortesemente sapere a quanto ammontano le spese o commissioni per il pagamento allo sportello del bollettino per rinnovo Canone Tv. Ho a lungo cercato nel sito ma non riesco a trovare quest'informazione. Grazie.

(apro una parentesi su un aspetto collaterale. qui la noia potrebbe raggiungere livelli allarmanti, fate voi.
alcuni campi del form sono contrassegnati da asterisco, altri no. però da nessuna parte è spiegato cosa differenzia gli uni dagli altri. generalmente, come tutti sappiamo, l'asterisco sta ad indicare l'obbligatorietà della compilazione di una casella, per cui uno immagina che qui funzioni allo stesso modo. tra i dati supposti non obbligatori c'è il recapito telefonico, anche perché il richiedente ha la facoltà, come ho fatto io, di scegliere di essere contattato per posta elettronica. tuttavia, se non si compila lo spazio per il numero telefonico, l'invio del modulo si blocca perché "è obbligatorio indicare il recapito telefonico".)

fino ad oggi i signori delle poste non si sono degnati di rispondermi. il tredici gennaio ho anche inviato una nuova richiesta di informazioni in cui, dopo aver fatto riferimento alla domanda da me inviata sei giorni prima, concludevo:

Chiedo cortesemente di sapere se ci siano possibilità concrete di ottenere l'informazione richiesta oppure se mi convenga arrangiarmi da solo. Grazie.

diverse ore fa, dopo dieci giorni dalla prima volta, ho scritto di nuovo, per sapere che fine avessero fatto le mie due precedenti richieste di informazioni e, cogliendo l'occasione, anche per chiedere chiarimenti su quella cosa degli asterischi.

a tutt'ora il silenzio perdura. ovviamente, nell'improbabile ipotesi che ci siano novità, vi terrò informati.

ah, un'ultima curiosità: tutte e tre le volte in cui ho eseguito l'invio della richiesta, è apparsa la seguente scritta:

Il messaggio è stato inoltrato correttamente. Riceverai nel tempo più breve possibile le informazioni richieste.


  • solo per masochisti: ghiaccio-nove si era occupato di poste italiane anche un paio di mesi fa

-----------------------
AGGIORNAMENTO del 19.1.2011:
sbagliavo ad essere scettico: hanno risposto alla seconda delle mie richieste di informazioni, quella del tredici gennaio.
ecco cosa dicono:

Gentile cliente, in riferimento (...) le chiediamo cortesemente di fornirci alcuni elementi in più che ci consentano di formulare una risposta esauriente.

Distinti saluti
Poste Italiane

P.S. La invitiamo a non rispondere a questa e-mail. Per ulteriori informazioni può utilizzare il modulo disponibile sul sito poste.it nella sezione PosteRisponde

lunedì 10 gennaio 2011

venerdì 7 gennaio 2011

la notizia del giorno

meno male che tremonti c'è. ieri si è premurato di informarci che siamo ancora in piena crisi economica. e chi l'avrebbe mai detto?
se non ci avesse avvisato, non credo ce ne saremmo accorti. e infatti la sorpresa è stata tanta. le prime spontanee reazioni degli italiani sono state: ma dai? possibile? ma non stavamo ormai tutti scialando nella ricchezza?
stamattina i giornali hanno fatto da cassa di risonanza a questa notizia clamorosa, così da provare a convincere anche i più distratti che la nostra economia non sta andando esattamente a gonfie vele.
a proposito: vedendo molte prime pagine, del nord, del centro e del sud italia, vien da pensare che la crisi sia talmente acuta che forse i vari giornali sono costretti ad avvalersi di un unico titolista...

giovedì 6 gennaio 2011

mercoledì 5 gennaio 2011

processo alle intenzioni

dal primo gennaio sospeso in tutta italia il servizio di assistenza ai sistemi informatici degli uffici giudiziari.

nell'immagine: un giudice (comunista) mentre redige una sentenza

lunedì 3 gennaio 2011